Vietri sul Mare in bici

Vietri sul Mare: Comune di antica tradizione ceramica.

Stemma di Vietri sul Mare

La porta d'ingresso e il primo paese della Costiera Amalfitana venendo da Salerno, vi farà subito sentire di essere entrati in paradiso, non appena si aprono i primi paesaggi. Anticamente periferia di Salerno, poi frazione della vicina Cava de' Tirreni, Vietri sul Mare divenne un comune indipendente all'inizio del XIX secolo. Il suo prodotto più celebre è la ceramica, utilizzata per mattonelle, oggetti ornamentali, suppellettili e molto altro, tra cui il tipico "ciucciariello" (asinello), che ricorda il principale mezzo di trasporto locale nell'antichità.
Il centro del paese è in corrispondenza della Statale Amalfitana, più su rispetto al mare, e qui si può visitare la stradina principale con i negozi e la stupenda chiesa di San Giovanni Battista. Per raggiungere la spiaggia, si scende a Marina, mentre le altre frazioni sono su in montagna, rendendole più rurali e tranquille, ma altrettanto belle da visitare. Ci sono svariate chiese e torri antiche da vedere sparse tra il centro e le frazioni.
La frazione Albori, come Atrani, Conca dei Marini e Furore, è stata inclusa tra "I Borghi più belli d'Italia".

Vietri sul Mare… dal punto di vista ciclistico:

Vietri sul Mare è una sosta obbligatoria nei tour ciclistici di sola andata che partono o terminano a Salerno, ed una meta ideal in bassa stagione venendo da Positano/Amalfi. Non la consigliamo molto in alta stagione a causa dell'elevato traffico su questa tratta, che però si può evitare partendo di prima mattina.
Non è una buona base per tour di più giorni sulla costiera, essendone all'estremità e a vari km dai diversi itinerari, ma può essere una buona scelta se non volete dedicarvi solo alla Costiera Amalfitana ed essere meglio collegati (grazie alla stazione ferroviaria) ad altre zone come Napoli o il Cilento. Ci sono bei percorsi anche al nord di Salerno, ma è un'area di cui non ci occupiamo e non abbiamo molti consigli al riguardo.
Rimanendo nei dintorni (o per allungare il percorso provenendo da Amalfi), si può percorrere la strada lastricata a senso unico fino alla spiaggia di Marina, per poi risalire chiudendo un piccolo circuito, oppure una pedalata più impegnativa verso le frazioni Albori, Raito, Benincasa e Dragonea. Da quest'ultima, si può continuare a salire fino all'Abbazia della Santissima Trinità di Cava de' Tirreni, entrando nella frazione Corpo di Cava del comune confinante. È un bellissimo percorso ma molto ripido, che si può concludere rientrando dalla stessa strada, o chiudendo un circuito sulla strada principale da Cava de' Tirreni, più facile ma trafficata.
Dalla Badia, ci sono dei sentieri di montagna che portano verso il Santuario di Maria Santissima Avvocata a Maiori; il tratto fino alla Cappella Vecchia, a metà percorso, è uno dei pochi della costa abbastanza ciclabili, pur avendo alcune parti impegnative. Comunque, al momento non offriamo questo genere di tour (né mountain bike a noleggio). Altri percorsi fuoristrada ciclabili più semplici (seppur con qualche scalinata) collegano le varie frazioni tra loro.
Se il traffico non vi spaventa, è possibile pedalare direttamente da/fino alla stazione centrale di Salerno, dove possiamo consegnare o ritirare le bici, così da permettervi di iniziare a pedalare direttamente al vostro arrivo.

Possiamo portare le nostre bici a noleggio (fino a 4 alla volta) qui ad una tariffa di 20 € a tratta, 30 € per consegna e ritiro.

Non fermarti qui! Puoi trovare questi paesi che confinano con Vietri sul Mare:
Cava de' Tirreni, Cetara, Maiori e Salerno.

Alcune attrazioni che consigliamo di visitare qui:

I Due Fratelli

Simili ai Faraglioni di Capri, queste rocce sporgenti nel mare creano una veduta unica. Le leggende narrano che si trattasse di due pastori fratelli (da cui il nome), che morirono nel tentativo di salvare il loro gregge dal mare in tempesta, e furono poi tramutati in roccia da un'entità divina.

Museo Provinciale della Ceramica

Non molto conosciuto a causa della sua posizione nascosta e lontana dal centro, nella frazione Raito, questo museo si trova nella fastosa Villa Guariglia, ed è interessante fermarcisi se si vuole scoprire di più sulla storia delle ceramiche locali.

Questo è solo un rapido sommario e probabilmente c'è molto di più che vale la pena di vedere: esortiamo a eseguire ulteriori ricerche, anche per verificare orari di apertura, tariffe e altri dettagli aggiornati delle attrazioni elencate.

Eventi locali annuali degni di nota:

Festa patronale di San Giovanni Battista

24 giugno

Come da tradizione, si festeggia il Santo patrono Giovanni Battista con una messa, una processione e uno spettacolo pirotecnico.

Festa del Limone

Luglio

Il prodotto tipico per eccellenza della Costiera Amalfitana viene utilizzato in varie ricette da assaporare a questa sagra estiva, nella frazione Dragonea.

Festa della Cicala

Agosto

Le "cicale", chiamate così per il suono che emettono masticandole, sono frittelle di fiori di zucca, protagoniste di questa sagra estiva nella frazione Raito.

Sagra delle Palle di Ciuccio

Agosto

Il nome ambiguo deriva dalla forma, l'unica cosa che queste crocchette di patate tipiche hanno in comune con gli attributi del simpatico animale (l'asino). Potete assaggiarle assieme ad altre pietanze durante questa sagra nella frazione Albori.

Festa del Fungo Porcino

Agosto

Gustate prelibati piatti di montagna a base del fungo più prelibato che si trovi in zona, a questa sagra nella frazione Dragonea.

Durante questi eventi, il paese è più affollato e potrebbe esserci molto traffico o pochi parcheggi liberi: tenetelo a mente se volete raggiungerlo o attraversarlo in queste date.
Alcuni eventi potrebbero subire variazioni, o non essere organizzati affatto per qualche anno. Controllate il programma aggiornato di quelli a cui vorreste partecipare.

E adesso? Torna a una panoramica della zona o dai un'occhiata ai nostri servizi!

Un attimo solo…