Positano in bici

Positano: Città romantica.

Stemma di Positano

Positano è una delle perle della Costiera Amalfitana, da non perdere. Una particolarità di questa celebre destinazione turistica è la sua verticalità: il paese, infatti, si sviluppa a ridosso di una ripida parete montuosa, il che la rende più estesa in altezza che in larghezza. Preparatevi, quindi, ad affrontare numerosi gradini e salite nel visitarla!
C'è molto da vedere e apprezzare qui: dalla costa con le sue spiagge Grande e Fornillo, ai monumenti e chiese antiche, il lato montano che porta a diversi sentieri escursionistici, e la mondana stradina principale con i suoi negozi, di cui buona parte dedicati alla Moda Positano. Ma non dimentichiamoci del cibo: qui si possono trovare tutti i prodotti tipici della costiera, e gustare del buon pesce fresco o deliziosi dessert.
Le frazioni Montepertuso e Nocelle si trovano al di sopra del paese, un po' fuori mano, ma offrono una diversa prospettiva di Positano, con la loro tranquillità e immersione nella natura.
L'arcipelago Li Galli (o Sirenuse), composto da tre isolette visibili quasi ovunque dalla costa, ma che spesso sembrano essere un'unica isola, fa anch'esso parte del comune di Positano. Solo la più grande ospita una villa, ma tutto l'arcipelago è di proprietà privata, e non è possibile visitarlo. Al luogo si associano antichi miti, ed è infatti riconosciuto come sede delle sirene, dove avvennero gl'incontri con Ulisse e con gli Argonauti.

Positano… dal punto di vista ciclistico:

Su Positano bisogna tenere presenti due strade principali, che s'incontrano ai bivi "Chiesa Nuova" e "Sponda" più in basso. La strada superiore sovrasta il paese ed è parte della Statale Amalfitana; bisogna percorrere obbligatoriamente questa se si viene da est. Una volta raggiunta la cima, o se provenite da ovest, si potrà scegliere la strada inferiore a Chiesa Nuova, ed è una via a senso unico che scende giù in centro. Giunti al fondo della strada rotabile, una volta in Piazza dei Mulini, manca ancora un po' per raggiungere la spiaggia attraverso il centro abitato; tuttavia, bisogna percorrere una stradina molto stretta e spesso affollata, per cui non è consentito andarci in bici. Se si arriva in ora di punta, è possibile lasciare la bici in uno dei parcheggi vicini (non c'è spazio per lasciarla in strada), altrimenti si può provare a scendere fino in spiaggia portandola a mano. Una volta risaliti alla piazza, si rientra sulla carreggiata e percorre un breve tratto in salita, fino a ricongiungersi con la statale alla Sponda.
Se si viene da Amalfi e si è interessati solo a visitare il centro, è possibile evitare alcuni km di salita fino alla cima per poi fare il giro completo, semplicemente portando la bici a mano giù dalla Sponda, facendo attenzione alle auto in salita. Se invece pedalate fin su alla Chiesa Nuova, vale la pena continuare qualche altro centinaio di metri, fino alla fine della salita, dove c'è un fantastico belvedere.
Si può raggiungere le frazioni Montepertuso e Nocelle seguendo una strada secondaria, da imboccare al bivio un po' più su di Chiesa Nuova.. Sono 5 km molto impegnativi che consigliamo solo agli esperti, ma è una scalata che viene premiata dalla veduta dall'alto di Positano.
Se si alloggia a Positano, le opzioni per itinerari più lunghi sono verso Amalfi, da cui si può poi proseguire verso Agerola, Ravello oppure Maiori, per poi rientrare, o in direzione opposta verso Sorrento, dalla quale si può continuare un tour intorno alla penisola. Un altro percorso molto impegnativo che si può provare da qui è la scalata del Monte Faito.

Possiamo portare le nostre bici a noleggio (fino a 4 alla volta) qui ad una tariffa di 20 € a tratta, 30 € per consegna e ritiro.

Non fermarti qui! Puoi trovare questi paesi che confinano con Positano:
Agerola, Pimonte, Praiano e Vico Equense.

Alcune attrazioni che consigliamo di visitare qui:

Sentiero degli Dei

Il percorso escursionistico più famoso della Costiera Amalfitana, che collega le frazioni Bomerano (Agerola) e Nocelle (Positano), era un tempo il collegamento principale tra alcuni paesi, quando le strade attuali non esistevano ancora. Questa passeggiata di 2/4 ore (a seconda delle fermate e del passo) viene solitamente percorsa in sola andata da Bomerano, essendo più discesa fino a Nocelle, ma in una giornata si può anche percorrerlo in entrambi i sensi partendo da Positano. Si può anche raggiungerlo nel mezzo, risalendo da Praiano. Le vedute mozzafiato rendono il nome, ed è decisamente una delle attività da non perdere in Costiera Amalfitana.

Chiesa di Santa Maria Assunta

Edificata nel XIII secolo, ma poi ristrutturata varie volte in seguito, è una delle chiese più rilevanti della costiera, conosciuta per la sua pittoresca cupola maiolicata. Al suo fianco, vi è l'altrettanto notevole campanile del XVII secolo.

Questo è solo un rapido sommario e probabilmente c'è molto di più che vale la pena di vedere: esortiamo a eseguire ulteriori ricerche, anche per verificare orari di apertura, tariffe e altri dettagli aggiornati delle attrazioni elencate.

Eventi locali annuali degni di nota:

Positano Street Food

Aprile

Vi auguro di non essere a dieta se vi ritrovate in zona durante questa festa. Sarebbe dura limitare le calorie tra i profumi di pizza e fritture di pesce, così come altri spuntini tipici proposti a questo gustoso evento.

Festa patronale di San Vito

15 giugno

Oltre alle celebrazioni tipiche per il Santo patrono, tra cui la messa, la processione e i fuochi d'artificio, una tradizione particolare di questo evento è la Benedizione dei cani.

Maria SS. delle Grazie

2 luglio

La frazione Montepertuso, dal dialetto letteralmente "Monte Buco", ricorda con fuochi d'artificio e una raffigurazione teatrale l'antica leggenda, secondo cui il buco in questione fu risultato di un combattimento tra la Madonna e il Diavolo.

Festa del Pesce

Settembre

Come si evince facilmente dal nome, questa sagra è dedicata alle ricette a base di pesce, da gustare sulla spiaggia Fornillo durante alcuni spettacoli dal vivo.

Dai un'occhiata al suo sito web.

Sagra della Zeppola

Fine dicembre

Cuochi e massaie si sfidano per incoronare la migliore zeppola, famoso dolce natalizio della tradizione. Gli ospiti potranno gustarne i risultati, assieme ad altri piatti locali proposti alla sagra.

Dai un'occhiata al suo sito web.

Durante questi eventi, il paese è più affollato e potrebbe esserci molto traffico o pochi parcheggi liberi: tenetelo a mente se volete raggiungerlo o attraversarlo in queste date.
Alcuni eventi potrebbero subire variazioni, o non essere organizzati affatto per qualche anno. Controllate il programma aggiornato di quelli a cui vorreste partecipare.

E adesso? Torna a una panoramica della zona o dai un'occhiata ai nostri servizi!

Un attimo solo…